Notizie, guide ed eventi

frames

Le mille vite di Juergen Teller

di Jasmina Trifoni   Per tutto il primo decennio del Duemila, Victoria Beckham è stata nella top five delle donne più fotografate al mondo. Nello star system e, soprattutto, tra gli addetti ai lavori, era nota per la sua abbronzatura lampada-più-sole-dei-Tropici un filo eccessiva sfoggiata per 12 mesi all’anno, per essere patologicamente refrattaria al sorriso […]

Leggi tutto…

La verità, vi prego, sull’amore

di Jasmina Trifoni   Il titolo di questo post è rubato da una raccolta di poesie scritte negli anni Trenta del XX secolo dall’immenso poeta irlandese W.H. Auden. Sono appena dieci e ciascuna differisce dall’altra in modo che non si può che definire sconvolgente. Ai due estremi ci sono l’esaltazione e la più cupa desolazione, […]

Leggi tutto…

Sister Corita, la suora della pop art

di Jasmina Trifoni   Molti dei presenti all’opening, quel 9 luglio 1962, di 32 Campbell’s Soup Cans, la prima mostra personale di Andy Warhol alla Ferus Gallery di Los Angeles, dovevano aver pensato che la presenza di una suora che si aggirava in stato di estasi tra il pubblico fosse una trovata dell’artista. E invece […]

Leggi tutto…

Il Bestiario intelligente (e artificiale) di Pablo Corral Vega

di Jasmina Trifoni   «Ho passato intere notti a disquisire con Sydney (il nome del chatbot del motore di ricerca intelligente Microsoft Bing, N.d.R) sui parallelismi tra il Rinascimento e l’avvento delle intelligenze artificiali. Ma non mi sono dimenticato neppure per un attimo di avere una conversazione con un mostro, un’entità proveniente da un’altra dimensione». […]

Leggi tutto…

Favoloso Calvino

di Jasmina Trifoni   Catilina Volo, Viola Alconti, Avito Calloni, Latino Cavoli, Livio Antalco, Lola Catironi. E, questi, sono soltanto alcuni dei nomi che Italo Calvino aveva creato, anagrammando il suo. Perché, diceva, non c’è nulla di più intimo della propria firma. Tant’è, da un certo punto della sua carriera, avrebbe evitato di firmare i […]

Leggi tutto…

Storie di tre fotografie che hanno fatto la storia

di Jasmina Trifoni   Per essere bella – o meglio, buona – una fotografia deve avere una qualità assoluta e imprescindibile. Deve parlare da sola. Non ha bisogno di essere spiegata perché ha già tutto dentro di sé. Per catturare l’attenzione, e provocare sentimenti – un intero universo di sentimenti, positivi o negativi – e […]

Leggi tutto…

I gemelli nella fotografia

di Jasmina Trifoni  Diane Arbus – Identical Twins, Roselle, New Jersey, 1967   A un primo sguardo, è semplicemente una fotografia di due gemelle identiche che posano innocenti con gli occhi rivolti all’obiettivo. Ma, se ci si sofferma a guardarla – e non può accadere altrimenti, perché ha un ché di ipnotico – l’immagine s’insinua […]

Leggi tutto…

Dal selfie al sublime

di Jasmina Trifoni   mikeyk ha 4,7 milioni di follower su Instagram. Come fotografo non è un granché, e non sono un granché interessanti i soggetti che posta. Ci sono parecchie foto del suo cane, dei suoi cibi preferiti (su tutti, vince la crêpe alla Nutella), persino della confezione di pastiglie antiacido che prende dopo […]

Leggi tutto…

Il sud di Mario Cresci

di Jasmina Trifoni   Matera è, oggi, uno dei luoghi più straordinari della straordinaria Italia. Da quando Mel Gibson ci ha girato un (brutto) film, l’hanno scoperta pure gli americani e, di recente, ha avuto pure l’onore e l’onere, in un difficile anno di Covid, di essere nominata Capitale della cultura. Forse adesso i Sassi […]

Leggi tutto…

Left Menu Icon
Right Menu Icon